Come devo scegliere il mio CFD broker?

Le opportunità per il semplice trading online si sono moltiplicate negli ultimi anni. Il commercio non è mai stato così facile. Azioni, valute, materie prime o anche valute criptate sono accessibili per il trading da molte piattaforme più o meno ottimizzate a questo scopo. I broker online si sono addirittura specializzati per offrire una migliore esperienza di trading grazie agli strumenti tecnici sviluppati per questa specialità finanziaria.

Sentiamo parlare molto dei CFD nella comunità degli investitori. La natura di questo strumento finanziario sfugge ancora ad alcuni dilettanti. Cos’è un CFD? Come funziona? Quali sono i criteri per la scelta di un broker di CFD affidabile? I suoi vantaggi e svantaggi? Leggete la nostra presentazione completa del microcosmo dei mercati finanziari.

Cos’è un CFD?

Prima di parlare dei trader che rendono possibile il trading è essenziale capire cos’è un CFD. È un acronimo che sta per Contract For Difference. Spesso viene tradotto come Contratto per differenza. Ciò significa, nel contesto delle borse, che un CFD è un prodotto finanziario che permette al trader di speculare sulla differenza di prezzo tra il momento in cui l’ordine viene inserito e quando viene chiuso. Su o giù. È su questa differenza che il trader di CFD realizza i suoi profitti quando la sua strategia paga.

broker cfd

Da un aspetto più tecnico, è un derivato di strumenti finanziari “classici” che offre la possibilità di speculare in modo semplificato e abbastanza economico su indici di borsa (CAC 40, Dow Jones 30, DAX 30, ecc.), materie prime (oro, petrolio, argento, ecc.), azioni di grandi società quotate in borsa (Apple, Renault, ecc.), valute crittografiche (CFD Bitcoin, Ethereum, Ripple, ecc.) e valute (CFD Forex: Euro, Dollaro USA, ecc.). Sono denominate attività sottostanti. Un CFD riproduce le variazioni del sottostante “originale” in modo molto preciso (sul principio del Market Maker). Il trading con i CFD consiste nel puntare su prezzi in aumento o in diminuzione

Come funziona lo scambio di CFD?

Con questa definizione del CFD abbiamo definito il quadro generale nel modo più chiaro ed esaustivo possibile. Ma come funziona nella realtà dei mercati finanziari?

Come abbiamo sottolineato, il trading con i CFD si basa sulla speculazione del prezzo di un’attività sottostante. Se il trader di CFD ritiene, dopo l’analisi tecnica dei segnali del mercato azionario, che il prezzo dello strumento finanziario CFD stia salendo, lo “acquisterà”. Al contrario, se il CFD scommette su una tendenza al ribasso, può “vendere” a breve. Vale a dire che la venderà prima di averla in suo possesso.

In considerazione della complessa meccanica, è quindi essenziale utilizzare un broker di CFD online specializzato in questo tipo di transazioni. Il software CFD copia le fluttuazioni effettive per consentire ai trader di effettuare investimenti realistici e quindi potenzialmente redditizi.

Tipi di borse di studio CFD

Con la democratizzazione degli strumenti virtuali per il trading il CFD Online sta conoscendo un aumento di interesse tra la comunità di trading, sia i principianti che i trader esperti. Entreremo un po’ più nel dettaglio del perché i CFD del mercato azionario sono così attraenti. Si possono trovare in diversi strati di investimenti finanziari nei mercati di trading globali:

  • indici del mercato azionario: CFD CAC 40 per la Italia, CFD Dow Jones 30 per gli Stati Uniti ad esempio
  • azioni con un’ampia gamma di attività sottostanti derivate dal mercato azionario
  • cripto-money che è un polo nuovo e molto dinamico: Bitcoin, Litecoin, Ripple ecc.
  • materie prime che sono uno degli investimenti preferiti dai trader a lungo termine
  • valute con il CFD forex con coppie di valute altamente volatili

Perché aprire un conto di trading con CFD?

Giocare il mercato azionario tramite un broker di CFD ha molti vantaggi. Si tratta in effetti di un modo molto particolare di negoziare gli attivi in questione. Tuttavia, la maggior parte delle piattaforme aperte a tutti sono broker di CFD, più o meno specializzati.

broker cfd

Sfruttamento

Tutti i trader sono attratti da questo tipo di sito in quanto è possibile moltiplicare la loro capacità di investimento grazie all’effetto leva. È il broker che “presta” la differenza all’investitore. Con una posizione costituita da un volume maggiore i profitti sono anche più elevati. La leva finanziaria dei broker di CFD è variabile, ma può essere molto elevata. Non è raro trovare un rapporto 200:1 su alcuni strumenti finanziari CFD.

Le tasse

Spinti da questa operazione altamente speculativa, le commissioni associate (brokeraggio, gestione del conto, posizione lunga, ecc.) al trading con i CFD sono spesso molto più basse di quelle applicate ad esempio ad un conto titoli. Ciò migliora direttamente la redditività di un portafoglio di attività in modo significativo.

Come per molti investimenti sul mercato azionario, il trading con i CFD in Italia beneficia di un regime fiscale piuttosto interessante. Infatti è possibile detrarre le perdite sulle plusvalenze realizzate in un esercizio fiscale.

Accessibilità semplificata

L’apertura di un conto CFD permette di beneficiare direttamente di tutti i prodotti finanziari attraverso un’unica interfaccia. Il broker si riserva il diritto di aprire diritti su più o meno strumenti a seconda del livello del conto (Standard, Premium, VIP, ecc.) ma il catalogo, anche di base, rende possibile il trading di coppie di valute, indici e valute criptate da un unico conto trader.

Gestione più precisa

Un portafoglio di CFD permette di dividere i suoi punti indice. In altre parole, per effettuare ordini su volumi più controllati con riferimenti ridotti per il calcolo dei CFD. Un broker di CFD è remunerato su spread (commissioni) che vengono calcolati in pip. Si tratta di un valore di riferimento che mostra la differenza (verso l’alto o verso il basso) tra l’apertura e la chiusura della posizione. Gli ordini di CFD offrono bassi parametri di riferimento, a partire da 1 pip a seconda del prodotto in questione. La gestione diventa quindi più facile con modulazioni controllabili più efficienti.

Accesso per tutti

Per estensione, offrendo aperture di posizioni a bassa soglia, basse commissioni ed elevata leva finanziaria, il trading con i CFD diventa veramente interessante per gli investitori al dettaglio. È certo che i professionisti approfittano di questa situazione vantaggiosa con rischi potenziali proporzionali alla loro capacità di investimento. Basta guardare gli hedge fund che utilizzano il trading con i CFD. Più della metà di loro chiude dopo 2 anni.

Gestione del tempo

Il trading con i CFD offre una reale flessibilità in quanto le quotazioni sono costanti, 24 ore su 24. Se una posizione è rimasta aperta tra la chiusura di una borsa e la sua riapertura, la piattaforma CFD aggiornerà la quotazione in tempo reale con i guadagni o le perdite che ne derivano. Inoltre, i CFD non hanno scadenze a breve, medio o lungo termine. È il commerciante che mantiene il controllo dei suoi beni.

Perché è rischioso aprire un conto CFD?

Lo svantaggio principale è l’effetto leva. Abbiamo spiegato il suo fascino naturale attraverso l’aumento proporzionale della capacità di investimento (di 2, 3, 10, 30, ecc.) che influisce direttamente sul volume degli utili verso l’alto.

Tuttavia, è essenziale per la salute del proprio capitale tenere presente che la leva è un’arma a doppio taglio. È un principio fondamentale della CFD Finance: ciò che viene offerto da un lato può essere ripreso dall’altro. Abbiamo spiegato che il broker di CFD “presta” la differenza al trader per rafforzare la sua posizione nella speranza di un guadagno maggiore. Ma se alla fine la posizione viene persa, anche le perdite sono proporzionalmente maggiori. Al punto da mettere a repentaglio il conto di un commerciante, ad esempio, a causa di un fallimento

Sempre più broker includono la sicurezza per evitare saldi negativi nella loro piattaforma. L’opzione IQ o eToro, ad esempio, chiuderà sistematicamente qualsiasi posizione che fa sì che un conto vada in saldo negativo

Il nostro consiglio

  • utilizzare solo una leva finanziaria limitata, adeguata alle vostre capacità di trading, o addirittura evitarla durante il consolidamento del vostro portafoglio
  • si raccomanda vivamente di avere molti anni di esperienza
  • basare la tua strategia su una leva elevata è vicino a una folle scommessa 50/50 al casinò

Su quali criteri si basa la sua scelta del broker CFD?

Probabilmente sapevate già, e lo avete capito ancor di più, che il trading online è un’attività che presenta rischi finanziari reali. Per limitarli un po’ di più è meglio scegliere il broker di CFD con il quale si intende realizzare dei profitti

Favorire gli stabilimenti regolamentati. Le autorità di regolamentazione sono una garanzia che i siti di borsa che utilizzate sono conformi a una serie di norme legali nella pratica delle transazioni di borsa online. Oltre a ciò, la garanzia dei fondi investiti attraverso una partnership con una o più banche d’investimento autorizzate. Le autorità di regolamentazione variano a seconda del paese o dell’area geografica. Ad esempio, c’è l’AMF (Autorité des Marchés Financiers) in Italia, il CySEC a Cipro (per la zona europea), la FCA per la Gran Bretagna.

È ovviamente importante iscriversi su una piattaforma CFD con un’ampia gamma di strumenti finanziari. Ciò consente di diversificare il proprio patrimonio da un unico conto e dimostra una seria dinamica da parte del broker

Alla nozione di piattaforma è collegata la parte software CFD. Scegli un sito di trading online basato su una solida infrastruttura software come MetaTrader (MT4 o MT5 o MetaTrader WebTrader) o ProRealTime. Meno incidenti, meno insetti e una reattività vitale.

Se siete francesi è molto meglio assicurarsi che il servizio clienti parli italiano. In questo modo si evitano situazioni di incomprensione che fanno perdere tempo prezioso. Ciò contribuisce a ridurre la pressione mentale della professione commerciale.

Leggere il feedback dei clienti ogni volta che è possibile. Soprattutto per quanto riguarda i tempi di elaborazione delle richieste di recesso. Ancora una volta, l’assistenza clienti che prende a cuore la convalida dei prelievi dai conti degli utenti è un segnale positivo dell’affidabilità del broker.

Scegli un broker che permetta il trading di CFD da un’applicazione mobile, iOS e Android compatibile. Questa è la vostra occasione per avere sempre la gestione del vostro portafoglio a portata di mano. Impostando avvisi specifici è poi possibile guadagnare in reattività e quindi in redditività.

Infine, qual è il livello di formazione sui CFD offerto dal broker online? Questo punto è davvero centrale nella selezione del suo broker di CFD. Questo può essere fatto attraverso un conto demo con la possibilità di formazione con fondi fittizi, inserendo ordini di mercato azionario in condizioni reali. La formazione può essere basata su tutorial, webinar, articoli e analisi delle notizie del mercato azionario. La maggior parte dei broker regolamentati li offre.

La formazione di un trader può anche prendere vita con una piattaforma di simulazione CFD. Ad esempio Admiral Markets ne ha sviluppato uno basato sul software MetaTrader. È quindi possibile simulare l’andamento del mercato azionario impostando con precisione il tipo di strumenti, la leva, ecc. È un’ottima formazione per sviluppare e perfezionare le vostre strategie di investimento a breve, medio o lungo termine come se vi trovaste in una situazione reale.

Quali sono i migliori broker di CFD?

I nomi delle piattaforme di trading sono spesso al centro delle recensioni degli esperti dei mercati finanziari dei CFD. Ci sono alcune differenze notevoli tra di loro. Tuttavia, hanno tutti un insieme comune di specifiche che è la spina dorsale di un broker regolamentato affidabile. La vostra scelta si basa su altri aspetti più soggettivi, come la progettazione dell’interfaccia.

Metteremo in evidenza eToro che tende ad occupare i primi posti nelle classifiche dei broker online grazie alla sua elevata flessibilità e alla sua dimensione di social trading che reinventa il concetto di investimento con CopyTrader e Copy Portfolio.

Parleremo anche dell’Opzione IQ, che continua a salire nella stima dei trader con l’aiuto di commissioni di intermediazione ridotte e di un robot di trading automatico davvero competitivo (a partire da 100 dollari investiti).

Infine, menzioniamo BDSwiss con il suo approccio razionale e rispettoso a tutti i conti di trading con commissioni basse, leva potente (fino a 30:1 sulle coppie di valute) e spread a partire da 1 solo pip.

Trova gli altri nostri articoli per imparare a fare trading online: